biglietti scontati cupole lido

che perdo e dei frantumi che vado raccogliendo per salvarmi non puoi sapere,. Un'alba Un'alba spera tra la sabbia e il mare che giunga da lontano ancora il vento gonfi le vele a chi naviga il dire e lo sospinga ancora ad approdare. Nel sogno rivelo il mio nome la scelta del segno, l'univoca nota che uccide. Di maschere infinite per contendere il gioco un'amica talvolta si tradisce nel raccontare favole svilite ai compari di versi e capoversi. Oggi basta puntare una lucina sulla fronte. Il dicitore nei frantumi si cela e nelloscuro.

biglietti scontati cupole lido

Ancora langelo di mezzanotte Sugli inferni di terre abbandonate dimenticate dagli dei del sole dove il sangue dilaga sulle pietre io demone inquieto volerei ad ali grandi come tetre vele. Il gesto mai compiuto l'abbraccio mai toccato. Tra lune e soli Tra lune e soli squarci nel vivo rosso sangue cellule già in attesa di impazzire ombra tagliente che sparecchia la vita e toglie il senso. È una mestizia a tremolare nella concavità della pozzanghera una presenzassenza che mi sorprende in volo alla distanza. In riva alla vita Un posto che doveva essere vuoto rende troppo visibili in platea si prova a star di lato ma c'è il rischio d'essere vulnerabili.



biglietti scontati cupole lido

Storia e leggenda: hotels e ristoranti: arte e letteratura.
Cristina Bove: Sono nata a Napoli il 16 settembre 1942, vivo a Roma dal '63, anno in cui mi sono sposata.
Da sempre dipingo, scolpisco, scrivo, leggo, tempo.